Apple Watch 2, cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo smartwatch?

09/08/2016

Apple Watch 2, cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo smartwatch?


Un anno, o poco meno, da assoluto dominatore del mercato: l'ultimo trimestre ha però segnato il primo grosso calo nelle vendite dell'Apple Watch, ormai prossimo ad essere "superato" dalla seconda versione dello smartwatch firmato da Cupertino. Versione, che, potrebbe anticipare l'uscita inizialmente prevista per fine 2016: non è da escludere che Apple Watch 2 venga presentato a settembre, in contemporanea con l'iPhone 7. 

La data d'uscita è il primo di tanti dubbi legati ad uno device più attesi di questo semestre, di cui si parla non tantissimo e - peraltro - senza certezze. Tante, invece, le richieste degli utenti che possiedono il primo modello, sul mercato ormai da quasi un anno e mezzo, e che comunque si dicono soddisfatti dell'orologio. 

Inutile, però, nasconderlo: Apple Watch ha avuto un buon successo, non c'è dubbio, ma la sensazione è che avrebbe potuto ottenere di più. Uno dei limiti più evidenti è stato di certo la troppa dipendenza dall'iPhone. L'assenza della connettività (sia wi-fi che in connessione dati) ha tarpato le ali al prodotto. Senza, lo smartphone è praticamente inutilizzabile: chissà che arrivi almeno la connessione wi-fi nel prossimo modello.

Qualcuno vocifera di un design leggermente cambiato (più sottile il display), mentre tra le semi-certezze c'è la presenza del GPS: inutile sottolineare che lo smartwatch è usato tanto da chi fa jogging (anche per via della misurazione del battito cardiaco), ecco che il rilevatore satellitare diventa imprescindibile. Probabile, inoltre, l'introduzione del barometro.

Tra le note stonate del primo Apple Watch, c'è di certo la durata esigua della batteria (difetto peraltro accentuato da una ricarica piuttosto lenta). Anche su questo punto diversi analisti, tra cui il famoso Ming-Chi Kuo, sono concordi: Cupertino migliorerà l'autonomia del dispositivo. Insomma, di novità dal punto di vista dell'hardware dovrebbero essercene a profusione. Molto dipenderà anche dallo sviluppo di WatchOS, un filo "abbandonato" fino a inizio 2016: le ultime beta lasciano ben sperare, chissà che arrivino inoltre nuove applicazioni native che possano espandere i campi d'utilizzo del prossimo Apple Watch 2.



Articoli recenti


Y5 2017 REVIEW

Pubblicato il 06/04/2017

iOS 10.3.1 aggiornamento

Pubblicato il 06/04/2017